Casta Diva

Poesia di Marco Cavallero

Illustrazione di Elsa Rubino

Voce recitante : Patrizia Scintu

Voce cantante: Chiara Baruffaldi

Casta Diva

Per poter ascoltare e collezionare tutte la raccolta di letture poetiche, registrati a:

Le storie di Nina

Da quale abisso sorgi
Malcontenta sorella notturna
E transiti di sogno in sogno
Insoddisfatta e trepida
D'attesa e disincanto
Alla voce di colei
Che ti cantò Immortale

Piangi.
Lacrime di luce
Serpeggiano la strada
Per estinguersi
nell'esalazione argentea dei gelsomini
Che fremono, oltre l'oscurità
E per morire, ingrate,
Fra le mille scintille del mare.

Dove si cela il tuo sguardo,
Dove lo hai perso
Se anche fra brume e caligini
Che ottundono sensi e desideri
L'ombra di un riverbero
Evoca e invoca
L'amata Immortale
E tu l'attraversi
Mille volte invano
Senza altro esito
Che rinnovata perdita.

Ah se anche potessi
Pallida luna errante
Quale Orfeo celeste trarla dall'Ade
Non la tua luce
Ma la voce sua
Compirebbe il mirabile Incanto

Per tornare a lasciarci eppure
Soli e abbandonati

Al presagio del mattino

Classificazione: 1 su 5.

Attribuisci un punteggio! E condividi. Grazie.

2 pensieri riguardo “Casta Diva”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.